Ais Veneto annuncia i sette vincitori del Premio Fero 2024

È stata presentata all’Hotel Ca’ Sagredo di Venezia la decima edizione di “Vinetia“, la guida ai vini del Veneto pubblicata on-line da Ais Veneto, che ogni anno seleziona le eccellenze enologiche della regione. L’evento ha visto anche l’assegnazione del “Premio Fero” ai sette migliori vini del Veneto, uno per ciascuna categoria: con l’edizione 2024 sono stati introdotti due nuovi premi di qualità, conferiti alle etichette più meritevoli da commissioni distinte e composte rispettivamente da giornalisti e ristoratori.I vincitori del “Premio Fero – Miglior Vino del Veneto 2024” sono il “Cartizze Dry 2022 Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg” de La Tordera e “Montpré Cuvée del Fondatore 2013 di Tenuta Chiccheri” per le categorie Miglior Spumante Metodo Charmat e Miglior Spumante Metodo Classico, “Lison Classico 150 2021 Lison Classico Docg” di Borgo Stajnbech come Miglior Vino Bianco e “Le Morandine 2021 Chiaretto di Bardolino Doc” de Il Pignetto come Miglior Vino Rosa. Per i rossi, il titolo di Miglior Vino Rosso è andato a “Sante Rosso Igt Marca Trevigiana 2021” di Cecchetto e quello di Miglior Vino Rosso da Invecchiamento a “Decem Riserva 2012 Amarone della Valpolicella Docg” di Zardini Pietro.

È stato premiato come Miglior Vino Dolce “Septemviri 2013 Recioto della Valpolicella Docg” di Ilatium Morini. Infine, la giuria di giornalisti ha voluto premiare “Cartizze Dry 2022 Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg” de La Tordera, mentre i ristoratori hanno assegnato il premio di qualità a “Lison Classico 150 2021 Lison Classico Docg” di Borgo Stajnbech. I degustatori di Vinetia 2024 hanno assaggiato in tutto 2.120 vini di 412 produttori. La guida ha premiato 218 etichette con i “4 Rosoni”, che rappresentano la fascia di punteggio più alta assegnata dalla commissione di degustazione, e altre 72 hanno ricevuto il “Ducato”, il riconoscimento dedicato alle referenze che combinano alta qualità con prezzi vantaggiosi. Infine, i migliori 50 produttori su un totale di oltre 400 sono stati insigniti del “Premio Rialto”.

Ti consigliamo…