Coffee mixology: il caffè è il protagonista dei cocktail per l’estate 

Per molto tempo ci sono state solo ed esclusivamente le tazzine in ceramica, poi sono arrivate quelle più moderne in vetro. E oggi? Ora il caffè ha conquistato anche i più eleganti bicchieri, calici e mug da cocktail grazie alla “coffee mixology”, dove diventa ingrediente di drink innovativi e dai sapori inaspettati. Una tendenza che, da passione di nicchia, è diventata una specialità sempre più nota anche in Italia, dove nascono ogni giorno nuovi cocktail in cui l’aroma del caffè si unisce alle note di distillati, succhi di frutta e bibite, nelle varianti alcoliche e non. Il successo di questi drink sta guidando il caffè verso nuove fasce orarie come l’aperitivo e l’after dinner, durante le quali la richiesta di “coffeetail”, cioè di cocktail al caffè, è in forte crescita, soprattutto da parte dei più giovani e in un periodo come l’estate in cui le temperature possono scoraggiare il consumo di bevande calde.

Il caffè continua a stupirci per la sua capacità di rinnovarsi attraverso nuove modalità di consumo, capaci di attirare anche le nuove generazioni, senza però perdere un forte legame con il concetto di italianità”, dichiara Michele Monzini, Presidente di Consorzio Promozione Caffè.  Ad aver messo le basi del successo della coffee mixology è la fama di cocktail internazionali come l’Irish Coffee e l’Espresso Martini, che hanno influenzato i bartender a utilizzare il caffè anche in versione drink.  “Si tratta di un ingrediente che ha un impatto importante sul gusto e che per questo diventa protagonista del drink. È quindi fondamentale utilizzarlo con criterio, conoscendo prima di tutto la materia prima: ogni caffè, infatti, è diverso dall’altro e può caratterizzare in modo differente il cocktail”, spiega Francesco Sanapo, pluripremiato campione barista e assaggiatore che aggiunge “Nei cocktail possiamo trovare diverse note acide, per esempio quelle della frutta, che possono donare alla bevanda un profilo gustativo più complesso e interessante se valorizzate correttamente. Il caffè arabica, in questo, è ideale perché caratterizzato da un tocco di acidità che può regalare maggiore dolcezza al drink”. 

Il caffè, insomma, guarda al futuro continuando a sorprendere per la sua straordinaria versatilità, tanto da diventare l’ingrediente segreto di due innovativi cocktail estivi proposti da Francesco Sanapo: il Basilisco, dove il caffè incontra il gusto del basilico e del latte di cocco, e una rivisitazione del celebre Negroni.

Ti consigliamo…

Chi beve un caffè, trova un amico

In occasione della Giornata Mondiale dell’Amicizia, che si celebra il 30 luglio di ogni anno, andiamo a scoprire come la bevanda più amata dagli italiani