Riapre il labirinto più grande del mondo

Più di 300mila piante di bambù di 20 specie diverse e un intrico di bivi e vicoli fanno del Labirinto della Masone parco culturale costruito nei pressi di Fontanellato, in provincia di Parma il dedalo più grande al mondo: un sogno e una scommessa vinta, nata dalla mente geniale e visionaria di Franco Maria Ricci – editore, designer, collezionista d’arte, bibliofilo – e frutto di una promessa fatta nel 1977 a Jorge Luis Borges, proprio nel campo dove oggi sorge, di realizzare questa immensa opera.

Il Labirinto della Masone è un desiderio diventato realtà nel 2015 che, stagione dopo stagione, ha accolto centinaia di migliaia di visitatori e che, anche quest’anno, riapre dopo la consueta pausa invernale. Ma il Labirinto della Masone non è solo un percorso tortuoso in cui trovare l’uscita, è molto di più: gli otto ettari in cui si estende il parco, composto interamente da siepi di bambù di molte diverse varietà, lo rendono un vero e proprio borgo della cultura.

Ti consigliamo…

Re Giorgio sbarca in Puglia

All’indomani della Giornata Mondiale dell’Ambiente 2023 Giorgio Armani annuncia con un tweet il suo nuovo progetto legato ad una moda più etica e sostenibile. «Nella

Francesco Paolo Salerno

Chi è Francesco? Francesco è un visionario che ha deciso di fare della moda la sua vita. Sono nato in una cittadina molto difficile, Foggia,