Premio Phenomena sbarca a Tokyo

Sono 21 le aziende femminili di Abruzzo e del centro sud Italia di cui 14 del food e 7 della moda in questi giorni a Tokyo per la prima edizione di “Phenomena Japan“, il salone dell’imprenditoria “rosa” organizzato da Ifta con il sostegno della Regione Abruzzo e della Camera di Commercio Chieti-Pescara.

L’evento, curato dalla giornalista di origine molisana Michela Zio, è in pieno svolgimento nella Tokyo Tower. Determinante per la riuscita dell’evento, la collaborazione della Camera di Commercio Italiana in Giappone (Iccj). “Phenomena” è una manifestazione che vede le donne del fashion e food delle regioni Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e sud Italia in “pole position”. Con il salone espositivo è abbinato un premio che, dal 2021, a Pescara, porta sotto i riflettori i “brand” emergenti. Il “made in Italy” realizzato da donne imprenditrici in tutte le sue fasi produttive viene premiato durante la “vetrina”.

Alta l’affluenza di distributori e buyer di Tokyo al salone “Phenomena Japan” che, votando i prodotti migliori in esposizione, hanno permesso l’assegnazione del premio a 4 “brand”: due della moda e due per il food. La statuetta, per l’occasione colorata di giallo mimosa, è andata al marchio di abbigliamento eco friendly “Nanaleo” della stilista barese Ivana Pantaleo e per gli accessori a “Coolt” dell’imprenditrice abruzzese Eleonora D’Ambrosio, già premiata nell’edizione italiana 2023. Per il food vince Beatrice e Paola De Ferri dell’Azienda Agricola Pierina De Ferri di Chieti e Cinzia Luciani dell’Associazione P&C Italian Style.

 

Ti consigliamo…

Piero Manzoni torna a casa

In occasione dei 60 anni dalla morte e i 90 dalla nascita, il lavoro dell’artista – uno dei più importanti del Novecento – arriva nel