Il nome della rosa di Milo Manara trionfa fra i fumetti

Supera Pennac e Ammaniti, si lascia alle spalle il principe Harry e Coelho: attesa da tempo e subito vendutissima, la versione a fumetti firmata da Milo Manara de ‘Il nome della Rosa’ di Umberto Eco non conquista solo il primo posto nella classifica settimanale delle vendite di fumetti elaborata da GFK e pubblicata da Tuttolibri, ma si fa largo nella top ten generale, a conferma di un grande attenzione non solo degli appassionati.

In pochi giorni il primo volume del graphic novel, pubblicato da Oblomov edizioni, è già finito in ristampa, grazie all’appeal di due maestri come Manara ed Eco. Si tratta peraltro di un libro unico che mette su carta tre distinti stili grafici che si intersecano inseguendo la perfezione visiva.

Ciascuno racconta un aspetto del libro di Eco: le sculture, i rilievi dei portali e i marginalia meravigliosi e surreali che corredano i libri miniati della biblioteca; il romanzo di formazione di Adso, con la scoperta della sensualità e della Donna; la vicenda storica dei Dolciniani, i cui temi della povertà degli ultimi, la non omologazione, la diversità perseguitata e il dissenso sono cruciali anche oggigiorno.

Ti consigliamo…

Piero Manzoni torna a casa

In occasione dei 60 anni dalla morte e i 90 dalla nascita, il lavoro dell’artista – uno dei più importanti del Novecento – arriva nel