Gucci torna alle origini della marca

Gucci ritorna alle origini e per farlo sceglie Parigi dove, al civico 229 di rue Saint-Honoré, apre la sua prima boutique permanente dedicata alla valigeria.

Due piani ispirati ai viaggi di lusso della Belle Époque, arredati in modo elegante, raffinato ed intimo. L’arredamento si ispira ai carrelli porta-bagagli in cui vengono esposti un’accurata selezione di articoli da viaggio Gucci, dalle borse shopping agli zaini, dalle borse da viaggio alle custodie per abiti, oltre a beauty case, cappelliere, valigie e bauli e i trolley in alluminio creati in collaborazione con l’azienda italiana di valigeria di lusso Fpm Milano.

«Gucci Valigeria è un richiamo alle nostre radici fiorentine e alla nostra artigianalità senza tempo», afferma Marco Bizzarri, presidente e ceo di Gucci. «È un simbolo della nostra tradizione, che viene ora reinterpretato per i viaggiatori e gli esploratori moderni. Rue saint-honoré a Parigi è il luogo ideale per ospitare la nostra prima boutique Gucci Valigeria, uno spazio pensato per dare accesso ad un mondo unico, fatto di viaggi e scoperte continue».

Quella tra Gucci e la valigeria è infatti una storia molto antica, che risale agli ultimi anni dell’Ottocento, quando il fondatore Guccio Gucci rese bauli e valige un oggetto cult. Durante la sua esperienza come facchino presso il Savoy Hotel di Londra, Guccio Gucci scoprì la magia del viaggio in un’epoca in cui viaggiare era un ponte tra le culture in grado di offrire esperienze inaspettate. Il resto è storia.

Ti consigliamo…