Assegnati gli MHR Tourism Awards ai protagonisti del turismo

Una vera festa quella che ha celebrato l’eccellenza italiana, e non solo, nello splendido scenario della Centrale Montemartini in occasione della consegna degli MHR Tourism Awards ai protagonisti del turismo nazionale e internazionale. Il tradizionale evento natalizio organizzato da MHR e patrocinato dall’Assessorato al Turismo, Moda e Grandi Eventi del Comune di Roma e dall’ENIT in pochi anni ha conquistato l’attenzione del settore tanto da essersi meritato la fama di essere senza dubbio l’Oscar italiano del Turismo. Accolti da Deborah Garlando e Antonio Nasca, titolari di MHR, circa duecento ospiti hanno assistito alla cerimonia di consegna dei tredici caratteristici Microfoni d’Argento, simbolo di MHR, ad istituzioni, manager e aziende che si sono particolarmente distinti nel corso dell’anno per impegno e risultati.

In platea direttori e proprietari di hotel, general manager di catene e gruppi alberghieri nazionali ed internazionali, tour operator, agenzie di viaggio, compagnie aeree e di navigazione, stampa, vip, istituzioni e tutte le principali associazioni di categoria. Portando il saluto dell’amministrazione comunale, l’assessore al Turismo Alessandro Onorato ha ricordato il percorso degli ultimi anni che ci ha visti passare dal crollo dei numeri in pandemia al record di presenze. “Un fatto per niente scontato – ha detto Onorato – un record che non è frutto del caso e che deve essere un punto di partenza e non di arrivo. A Roma stiamo investendo molto sul turismo e dobbiamo far si che la gente non venga nella Capitale solo per il patrimonio storico.

La scommessa è affrontare il turismo in una maniera più scientifica. Basti pensare i flussi che muovono un film, il video di una canzone o un marchio di moda”. Saluti e ringraziamenti anche da parte di Mariano Angelucci, Presidente della Commissione Permanente del Turismo di Roma che ha collaborato con MHR nella costruzione dell’evento e da Luciano Crea, Presidente della Commissione Turismo della Regione Lazio, che ha voluto marcare l’incanto di una meravigliosa location come luogo adatto per celebrare un premio così prestigioso. Per decretare i vincitori una giuria d’eccellenza composta da Palmiro Noschese, Presidente di Giuria, e poi Gabriella Carlucci, Giorgio Palmucci, Joseph Ejarque, Giuseppe De Martino, Onorio Rebecchini, Dante Colitta, Alfonso Iaccarino, Carmen Bizzarri, Antonio Del Piano e i creatori degli MHR AWARDS Deborah e Paolo Garlando. I primi awards sono stati assegnati per la categoria Istituzioni al “Ministero del Turismo – Daniela Santanchè”. Come Destinazioni italiane la “Città di Genova”, designata anche come “Capitale Europea dello Sport 2024” e lo Special Award ad Andrea Abodi, Ministro dello sport.

L’award International è toccato alla “Serbia”, consegnato per l’occasione da Gabriella Carlucci, che già da tempo si occupa della promozione del Made in Italy all’estero e proprio in Serbia svolge da anni il Festival del Cinema Italo – Serbo; nel corso della premiazione è stato proiettato il video della nazione vincitrice. Il premio categoria Turismo Sostenibile ai “Treni storici – Fondazione FS”, Exhibition a “TTG Travel Experience e INOUT”, punto di riferimento fondamentale per tutti gli operatori del settore, i Grandi Eventi vanno a “Mille Miglia” mentre il Travel a “Quality Group”. “Sekurest” vince la categoria Innovazione mentre la Formazione è assegnata al Prof. Paolo Giuntarelli.

A coronare gli awards, le categorie Hotel a “Bulgari Hotel Roma”, che regala alla città il fascino unico della collezione Bulgari Hotel & Resort mentre per la categoria Ristorante vince “Pepe in Grani” di Franco Pepe, per il 3° anno consecutivo miglior pizzeria al mondo. Infine, un premio speciale intitolato a Elena David, una grande manager donna, scomparsa recentemente, è stato consegnato da Palmiro Noschese e dalla famiglia di Elena David a “Valentina De Santis” quale Donna nel Turismo 2023 distinguendosi per le sue doti di imprenditrice italiana, tanto da vedersi assegnare anche il premio miglior hotel al mondo al “The World’s 50 Best Hotels Awards 2023”. Nel corso della serata, condotta da Alessandra Casale, sono state consegnato anche due borse di studio ai ragazzi dell’AIPD – Associazione Italiana Persone Down – da Palmiro Noschese e da MHR, grazie ai proventi della vendita del libro “I segreti dell’ospitalità: come diventare un manager a 6 stelle” di cui lo stesso Noschese è autore.

Ti consigliamo…

È Lovli il best seller di Amabile

L’orecchino Lovli è il best seller di Amabile Jewels e incarna in tutto e per tutto lo spirito del brand. Un luminoso zircone colorato che si inserisce nel modello