A Verona inaugurato 19/o Model Expo Italy

Inaugurata oggi, e chiuderà domani, a Veronafiere Model ExpoItaly, la manifestazione di riferimento per collezionisti e cultori degli hobby in miniatura. Partecipano 500 espositori nei 5 padiglioni divisi in 10 aree tematiche. La rassegna propone 150 eventi, tra gare, laboratori, contest e spettacoli. Oltre 100 le associazioni di modellisti, insieme a molte aziende specializzate per lo shopping modellistico. Con 1,5 milioni di mattoncini su un’area espositiva di 10mila metri quadrati, la Brick Arena è il paradiso degli appassionati dei Lego: 302 espositori e circa 40 i Lug (Lego user group) portano in fiera, non solo le riproduzioni dei più fortunati soggetti della storica azienda danese, ma anche le costruzioni più incredibili e fantasiose.

Protagonista è anche la scienza, grazie alla presenza di Comics&Science Basecamp, una grande area dedicata alla comunicazione della scienza, organizzata da Cnr Edizioni, che offre una collana di storie realizzate dai migliori autori italiani in collaborazione con enti e istituti di ricerca. Nel frattempo, Veronafiere ha presentato One il Piano strategico per lo sviluppo 2024-2026. “Già nel nome, One Veronafiere si pone come un piano che punta a riunire e mettere a sistema tutti gli asset industriali del Gruppo. La Fiera di Verona è diventata un vero marchio di promozione del sistema Paese nel mercato globale” rileva Federico Bricolo, presidente di Veronafiere e membro del Board di Ufi, l’associazione mondiale dell’industria fieristica.

A fine periodo nel 2026, il Piano strategico triennnale prevede 5 nuove rassegne in portafoglio, investimenti per oltre 30 milioni di euro in infrastrutture, un aumento del 6% del margine lordo da gestione caratteristica (dal 41 al 47%), un fatturato di 151,8 milioni di euro (+40% sul 2023).

Ti consigliamo…